Home Page

 

 E' pubblicato nella sezione "Amministrazione Trasparente" - Bandi di Concorso la "SELEZIONE PUBBLICA A TEMPO DETERMINATO PER COLLOQUIO E TITOLI PER LA FORMULAZIONE DI UNA GRADUATORIA FINALIZZATA ALL’ASSUNZIONE DI ASSISTENTI SOCIALI – CAT. D" .

SCADENZA TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA ORE 12,00 DEL 15/07/2022

Vai alla sezione

 

 

 


Asp del Delta Ferrarese ha partecipato al “Premio Valore Pubblico” promosso dall’Università Bocconi di Milano con l’alto patrocinio del Ministero della Pubblica Amministrazione. Il valore pubblico è il beneficio che l’azione pubblica genera per la collettività, le buone pratiche, a volte anche piccoli progetti non solo grandi opere, che si collocano tra l’efficacia sociale e il benessere, azioni innovative che producono risultati tangibili per la popolazione. Il 20 giugno a Milano si è tenuta la cerimonia di premiazione dei progetti presentati, 179 in tutto, e Asp è stata scelta tra le progettualità premiate. Abbiamo presentato un progetto che ha come obiettivo quello di ridurre l’isolamento sociale intercettando le fragilità dei cittadini attraverso antenne sul territorio. Abbiamo infatti inserito come azione trasversale nei servizi sociali la figura del custode sociale che opera con azioni non strutturate, accompagnamenti, attività di socializzazione e compagnia, intercettando i bisogni e accompagnando i cittadini ai servizi, avvicinandoli ai servizi. Questo servizio si colloca tra le azioni che favoriscono la domiciliarità, riducono, aumentando la qualità della vita, la spesa sanitaria, creano sollievo alle situazioni di fragilità degli utenti e dei loro caregivers, riducono il senso di solitudine e rallentano la perdita dell’autonomia. Questo servizio inoltre è erogato direttamente da Asp attraverso propri dipendenti che hanno avuto l’occasione di riqualificare il proprio lavoro ricollocandosi all’interno dell’azienda, massimizzando e ottimizzando quindi anche le risorse umane, favorendo il benessere del lavoratore e riducendo il possibile tasso di assenteismo.

Intercettare, attraverso un servizio informale, le fragilità in essere o in divenire delle persone in un territorio a bassa densità abitativa in cui l’isolamento sociale costituisce un rischio reale è la miglior azione di prevenzione possibile. Anche questo è produzione di valore pubblico e per questa progettualità Asp del Delta Ferrarese ha ricevuto il prestigioso premio all’Università Bocconi di Milano.

Il Direttore ha ricevuto per Asp del Delta Ferrarese il premio dal Ministro per la Pubblica Amministrazione Renato Brunetta e dal professor Giovanni Vallotti della Bocconi

Nelle foto:

 

Premio Valore Pubblico

 

Foto di Gruppo alla Bocconi

 

Cosa dicono di noi:

articolo comparso su La Repubblica il 21 giugno 2022

 

 


 

 E' pubblicato nella sezione "Amministrazione Trasparente" - Bandi di Concorso la "SELEZIONE PUBBLICA PER ESAMI PER L’ASSUNZIONE A TEMPO PIENO E INDETERMINATO DI DUE OPERATORI SOCIALI/EDUCATORE  - CATEGORIA D"

 SCADENZA TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA:

ORE 12,00 del trentesimo giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale ed esattamente il 25/07/2022

Vai alla sezione

 


Si è tenuto lo scorso 8 giugno l'incontro dedicato al progetto Protagonismo Giovani promosso da Asp del Delta Ferrarese nell'ambito dell'attuazione del Piano Sociale Locale dedicato al benessere giovanile.

Volantino

 

 

 

 

 

 

 ecco cosa dicono di noi.....

Il Resto del Carlino

Estense.com

 

https://www.estense.com/?p=969986#.YqL8zWI25gA.gmail

 

 


L’ASP del Delta Ferrarese ha partecipato il 30 e 31 maggio a Roma al Convegno Nazionale La Formazione e la Ricerca nei Patti Per l’Inclusione Sociale del Reddito di Cittadinanza, convegno conclusivo del percorso di Alta Formazione (4 edizioni) per Case Manager, i professionisti che coordinano le équipe multidisciplinari impegnate nella progettazione e nella gestione dei Patti per l'inclusione sociale che ha visto negli anni la partecipazione di 5 nostri operatori.

Per il Convegno inoltre, il Dipartimento FISPPA (Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia applicata) dell'Università di Padova che ha organizzato l’evento ha invitato il nostro ente a raccontare le buone prassi realizzate nell’ambito della valutazione multidimensionale per rendere il metodo e gli strumenti della valutazione e della progettazione patrimonio condiviso e utilizzato a livello esteso.

Grazie al confronto diretto con le altre realtà territoriali, è emerso che il nostro distretto è riuscito a costruire, nel corso degli anni, relazioni significative con i diversi attori presenti nel territorio. Questo è stato reso possibile dalla coesione delle differenti figure professionali presenti all’interno dell’Asp del Delta Ferrarese.

(nella foto gli operatori Asp presenti all’incontro con il Ministro MLPS Orlando )

 

 Locandina convegno 31 maggio 2022

 

 


Si è svolto giovedì 19 maggio  a Caprile di Codigoro presso la Locanda degli Este, sede del Progetto Vivere e Coltivare autonomie promosso da Asp del Delta Ferrarese , l’iniziativa Io Voglio Posso Lavorare. Incontro di Riflessione sull’inclusione lavorativa e premiazione aziende amiche . L’iniziativa ha visto una grande e sentita partecipazione di cittadini, istituzioni ,associazioni , aziende e altri enti pubblici e privati.

Di seguito alcune foto e il servizio di Telestense.

Telestense

 Il Resto del Carlino

VOLANTINO

Comunicato Stampa Finale

 

 

 

 Articolo estense.com 25/05/2022

 

https://www.ilrestodelcarlino.it/ferrara/cronaca/porte-aperte-a-12-ragazzi-impresa-del-cuore-1.7702663?fbclid=IwAR0dEb6fxmxDoJehDYDRh1UgWuPNrJj78cf6nMYsGlX1jcPoKiIqUnRMcUo#.YosbsCBNKWA.facebook

 

 


 

E' pubblicato nella sezione "Amministrazione Trasparente" - Bandi di Gara e Contratti - l' ELENCO DELLE STRUTTURE AUTORIZZATE PER LA GESTIONE DEI SERVIZI DI ACCOGLIENZA RESIDENZIALE E/O SEMIRESIDENZIALE PER MINORI E MADRI CON BAMBINI.

Vai alla sezione

 


 E' pubblicato nella sezione "Amministrazione Trasparente" - Bandi di Gara e Contratti - l'ELENCO DELLE STRUTTURE RESIDENZIALI E/O SEMI-RESIDENZIALI NON ACCREDITATE IN POSSESSO DEI REQUISITI PER LO SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’ DI ACCOGLIENZA DI ANZIANI, ADULTI DISABILI O IN CONDIZIONI DI DISAGIO SOCIALE.

Vai alla sezione

 


"Inaugurazione laboratorio per giovani adulti disabili" L’incontro di presentazione della nuova esperienza laboratoriale per giovani adulti disabili si è svolto Lunedì 3 Maggio alle ore 15.00 presso la Locanda di Caprile in via Canale Ippolito 16/A.

 

COMUNICATO STAMPA

 Un laboratorio di cucina e di attività di ristorazione, unito alla coltivazione di un orto, per l'avvio di un progetto-pilota che mette al centro la piena inclusione sociale e professionale di giovani adulti disabili.

 Da Caprile ha preso il via ad un progetto sperimentale, denominato "Vivere e coltivare Autonomie", elaborato dall'Asp del Delta Ferrarese, la gestione del quale è affidata alla Cooperativa Cidas. Si tratta di un laboratorio rivolto ad un gruppo di 10 giovani adulti con disabilità, il cui scopo è quello di assicurare il mantenimento ed il potenziamento dell'autonomia della loro vita quotidiana, agevolando loro l'ingresso al mondo del lavoro, in un ambiente protetto. I giovani, tutti residenti nei Comuni del distretto sanitario sud-est ambito del Delta Ferrarese, sperimentano la gestione di una cucina e di attività di ristorazione, nonchè per la coltivazione di un orto.

"L'idea è partita a seguito di un confronto con i Servizi Sociali incentrato sulla situazione dei giovani disabili del territorio - spiega Angela Petrucciani, direttrice dell'Asp del Delta Ferrarese -, che ha visto anche il coinvolgimento dell'associazione Più Felici, la quale si occupa da tempo delle problematiche legate alla disabilità. Il confronto ci ha permesso di cogliere le precise istanze scaturite dai bisogni speciali di giovani adulti disabili. Da qui - prosegue Petrucciani - è nata l'idea di creare un servizio aggiuntivo per integrare e migliorare l’offerta del territorio. "Il progetto, sin dall'inizio, è stato condiviso con entusiasmo da tutti i suoi partners e quella di oggi vuole essere solo una prima tappa di un percorso, avviato circa un mese fa con la formazione necessaria e con tutti gli adempimenti burocratici del caso. Il 6 aprile scorso, infatti, sono state effettuate le visite mediche, ma contestualmente è stato avviato l'addestramento per le tecniche di primo soccorso ed infine si è proceduto con lo screening anti Covid 19. I ragazzi acquisiscono le tecniche di gestione delle attività di un pubblico esercizio, dalla manipolazione degli alimenti, sino alle attività più complesse. Il laboratorio-pilota, tra i primi in Emilia Romagna del suo genere, istituito presso la Locanda di Caprile, in via Canale Ippolito 16/A, sarà aperto 3 pomeriggi alla settimana (lunedì-mercoledì e giovedì). Il progetto è finanziato dall'Asp del Delta ferrarese, ma è altresì beneficiario di un contributo del Club Rotary Comacchio-Codigoro e Terre Pomposiane e del CO.PE.GO (Consorzio Pescatori Goro) e di Cooperativa Servizi Marittimi di Goro.

 L'esperimento-pilota si inserisce nella più ampia progettualità che l'Asp del Delta Ferrarese riserva a tutta la realtà distrettuale sud-est e punta ad intercettare anche le risorse proprie del fondo per il Caregiver familiare. "Come Sindaco e capodistretto del Distretto sanitario sud-est esprimo viva soddisfazione, per il traguardo che oggi mette a segno il territorio - riconosce il Sindaco di Codigoro, Sabina Alice Zanardi -; è con gioia ed emozione che sono qui con voi oggi a condividere la prima tappa di una nuova, stimolante ed affascinante sfida. Questa è una giornata storica per il territorio, che accoglie il primo laboratorio per giovani disabili adulti - prosegue il Sindaco-, ma è un momento importante anche per tutto il comprensorio del Delta, perchè fa da apripista ad una esperienza in grado di conciliare bisogni speciali e mondo del lavoro, pubblico e privato, terzo settore ed associazionismo, solidarietà ed inclusione sociale, rispetto dell'ambiente e promozione del consumo di prodotti biologici a chilometri zero. Un grazie di cuore a tutti gli attori del progetto, in cui l'Amministrazione Comunale crede fermamente."

  Soddisfazione viene espressa anche dal Presidente dell'Asp del Delta Ferrarese, Davide Nardini, il quale, rallegrandosi per la sinergica collaborazione tra istituzioni, terzo settore, volontariato ed imprenditori locali, "tanto da aver fatto diventare il progetto la cifra della loro responsabilità sociale", confida che i buoni frutti possano essere il viatico "per sviluppare e potenziare questa esperienza e nuove progettualità analoghe."

 'Vivere e coltivare autonomie' è un'avventura che racchiude un patrimonio valoriale condiviso, improntato alla piena inclusione sociale, culturale ed economica, che può essere preso a modello per altre esperienze laboratoriali affini.

 

 

 

 pubblicato il 03/05/2021

 


 

PROGETTO CORONA 

Da sempre Asp del Delta Ferrarese è impegnata nel formulare modalità di dialogo con i propri utenti secondo metodi e progetti che rispettino i loro desideri e le loro modalità di essere nel mondo.

Dopo l’isolamento dovuto all’emergenza covid-19, Asp del Delta Ferrarese ha pensato di dare immediata risposta a quelle persone che per svariati motivi vivono una situazione di fragilità sociale.

Nel mese di luglio è partito il “Progetto Corona” con l’obiettivo generale di migliorare la qualità della vita di persone a forte rischio di esclusione sociale e di fornire alle famiglie un valido sostegno nella gestione delle problematiche relazionali.

Il progetto attualmente è destinato ad un gruppo di adulti residenti nel Comune di Codigoro (Fe). Vengono proposte attività atte a favorire forme di socializzazione e di integrazione attraverso il sostegno di capacità di espressione dei bisogni e delle capacità relazionali al fine di consentire giovani e adulti di vivere in autonomia e autodeterminarsi nella comunità di appartenenza.

Tra le attività proposte l’accesso settimanale alla piscina comunale di Codigoro, l’accesso a negozi, bar, uffici di pubblica utilità ecc…sempre nel rispetto delle misure di contenimento Covid-19 e con l’utilizzo dei mezzi di protezione individuale.

Il Progetto Corona fa parte di un progetto ancora più ampio chiamato “Custode Sociale” iniziato a gennaio 2019 ed estremamente innovativo nel territorio del basso ferrarese che esce da un’ottica prestazionale, assumendo una modalità di intervento non più frontale ma di accompagnamento.

L’innovazione di questo progetto consiste nel tentativo di riattivare le risorse della persona e del territorio, coinvolgendo le reti formali e informali. Non è un servizio che si attiva su richiesta del cittadino, ma è la valutazione tecnica e professionale dell’Assistente Sociale di ASP che, all’interno di un percorso più ampio, coglie l’opportunità di attivare il Custode Sociale.

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

L’Asp del Delta Ferrarese, al fine di adempiere agli obblighi di Legge sul Contenimento della diffusione del

Covid-19, ha adottato tutte le misure di prevenzione al momento dell’accesso in sede, previo appuntamento.

Per monitorare gli accessi  si chiede  di scaricare l’apposito modulo, di compilarlo e di inviarlo alla mail

  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

SCARICA MODULO

 

 


EMERGENZA COVID-19

 RESTIAMO A CASA MA NON TI LASCIAMO SOLO

 PROGETTO “CUSTODE SOCIALE”

 

All’interno del servizio di Inclusione di Asp del Delta Ferrarese  è attivo il servizio di supporto telefonico. Gli operatori del progetto “Custode sociale” sono a disposizione di tutti coloro che in questa situazione di particolare emergenza si sentono in condizione di solitudine e di fragilità emotiva.

Per un supporto, un consiglio o anche solo una chiacchierata NOI CI SIAMO.

Come funziona? Manda un’e-mail al seguente indirizzo per avere informazioni o per essere contattato telefonicamente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Oppure chiamaci direttamente dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 14.00, al  339-7757547

 

VOLANTINO

 

 


AVVISO AL PUBBLICO

 

In ottemperanza alle Disposizioni ministeriali ed alle Direttive Regionali relative al contenimento della diffusione del Covid-19 (c.d. Corona Virus), ASP del Delta Ferrarese dispone la seguente operatività relativamente alle Aree Sociale, Contabilità ed Amministrazione regolarmente attive c/o la ns. Sede:

in caso di necessità di uno dei servizi di cui sopra, gli Utenti dovranno preventivamente contattare telefonicamente (0533/728611) o via mail (  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  ) per fissare un appuntamento o ricevere il riscontro desiderato.

Solo in questo modo ci sarà possibile ottimizzare l’accesso ai nostri locali, per tutelare Utenti, Dipendenti e l’interesse della collettività.

 

 La Direzione

 

 


Vista l’Ordinanza della Regione Emilia-Romagna, finalizzata al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19 (c.d.Corona-virus), Asp del Delta Ferrarese recepisce in particolare la limitazione dell’accesso dei visitatori agli ospiti per le proprie strutture fino a data da destinarsi.

 

Si chiede pertanto, in via temporanea e cautelativa, di non accedere alle strutture ed  in caso di necessità, contattare telefonicamente le strutture. Si invitano i familiari a tenere presente la fragilità fisica dei nostri ospiti.

 Consapevole del sacrificio richiesto, Asp del Delta è altrettanto certa della condivisione della finalità delle misure restrittive e ringrazia per la comprensione e partecipazione alle stesse.

 

Cogliamo l’occasione per ribadire le misure igieniche da assumere in via generale: 

  1. Lavarsi spesso le mani, a tal proposito si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie, e altri luoghi di aggregazione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
  2. Evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute
  3. Non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani
  4. Coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce
  5. Non prendere farmaci antivirali né antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico
  6. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol
  7. Usare la mascherina solo si sospetta di essere malato o si assiste persone malate
  8. I prodotti Made in China e i pacchi ricevuti dalla Cina non sono pericolosi
  9. Gli animali da compagnia non diffondono il nuovo coronavirus

 

La Direzione

 


Progetto del "Dopo di Noi"  in Asp del Delta Ferrarese

Venerdì 20 settembre è stato presentato, presso il Parco di viale della Resistenza nei pressi del civico 60, il nuovo progetto di vita indipendente avviato a Codigoro con risorse Regionali e dei Piani di Zona Distrettuali in collaborazione con la progettazione dell’Azienda USL e dell’Asp del Delta Ferrarese.
All’incontro hanno partecipato Davide Nardini Presidente dell’Asp del Delta Ferrarese, Alice Zanardi Presidente dell'Assemblea dei Soci dell'Asp del Delta Ferrarese, dr.ssa Romana Bacchi e dr Franco Romagnoni AUSL Ferrara, dr.ssa Laura Luongo Responsabile del Servizio Disabili Adulti AUSL Ferrara

Interventi di

dr.ssa Maria Crestani servizio disabili adulti Ausl Ferrara
dr.ssa MariaFanny Scalambra, Servizio sociale Professionale Asp del Delta Ferrarese

VOLANTINO

 

PROGETTO CO-HOUSING

 

 

 


       

 

PROGETTO HOME CARE PREMIUM 2019

Home Care Premium 2019 è un progetto promosso dall’Inps –Gestione Dipendenti Pubblici che consente l’erogazione di una prestazione finalizzata a garantire la cura, a domicilio, delle persone non autosufficienti iscritte alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e/o loro famigliari.
Il programma si concretizza nell’erogazione da parte dell’Istituto di contributi economici mensili e servizi di assistenza al domicilio in favore di soggetti non autosufficienti (minori, adulti, anziani e disabili).

A CHI E’ RIVOLTO

I Beneficiari di tale progetto sono i dipendenti e pensionati pubblici, i loro coniugi, parenti e affini di primo grado non autosufficienti.

LOCANDINA

 PROROGA TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDA HCP - ore 23.59 del 06/05/2019

Comunicazione Proroga

 

 IL PROGETTO ANDRA' IN SCADENZA IL 30/06/2022

 


 CODICE DISCIPLINARE DEI DIPENDENTI PUBBLICI CCNL 2018

Vai alla sezione